Warning: session_start(): Cannot send session cookie - headers already sent by (output started at /home/eimtech/public_html/inc/banner_cookie.php:10) in /home/eimtech/public_html/inc/nav-trn.php on line 5

Warning: session_start(): Cannot send session cache limiter - headers already sent (output started at /home/eimtech/public_html/inc/banner_cookie.php:10) in /home/eimtech/public_html/inc/nav-trn.php on line 5

NEWS

Il progetto EiM Tech “EASY INJECTION MOULDING” FOR INDUSTRY, CENTRO PER LO STUDIO, SVILUPPO ED OTTIMIZZAZIONE DELLE APPLICAZIONI DI INJECTION MOULDING PER IL CENTRO ITALIA, nasce e si sviluppa grazie alla collaborazione di due eccellenze nel mondo dell’ingegneria e dello stampaggio ad iniezione delle materie plastiche: l’Università Politecnica delle Marche, in particolare il Gruppo di Costruzione di Macchine del DIISM (Dip.to di Ingegneria Industriale e Scienze Matematiche), ed Arburg. Lo scopo del progetto, elaborato dall'Ing. Massimo Natalini per l'Università Politecnica delle Marche e dal Sig. Antonio Simonelli, Rappresentante della Arburg per il centro Italia, è la creazione di un centro di elevato profilo tecnologico e di innovazione che funge da supporto allo sviluppo di nuovi prodotti realizzati mediante stampaggio ad iniezione per la rete di aziende del centro Italia.

Dal supersolido i materiali del futuro?


Il nuovo stato della materia ricreato da ricercatori italiani combina proprietà generali dei solidi e dei fluidi fino ad ora ritenute incompatibili.


CNR esperimento supersolidoRicercatori italiani del CNR di Pisa sono riusciti a creare in laboratorio un nuovo stato della materia battezzato “supersolido”, che combina le proprietà di un superfluido (fluido senza attrito) con quelle di un solido (particelle disposte in una struttura fissa, periodica). Per riuscirci, hanno sottoposto un piccolo campione di atomi fortemente magnetici a temperature molto basse, prossime allo zero assoluto.

Il nuovo stato della materia - affermano i ricercatori - sta riscuotendo un forte interesse da parte della comunità scientifica internazionale, e i principali laboratori europei ne stanno studiando le proprietà.

Ad esempio, i ricercatori sono interessati a studiare come il supersolido possa sopportare un carico, come fa normalmente un solido, e contemporaneamente scorrere senza attrito come un superfluido. “Anche se il supersolido fatto di atomi ultrafreddi è un materiale che esiste solo in laboratorio a temperature ultrabasse – sostengono Luca TanziEleonora Lucioni e Giovanni Modugno dell’Università di Firenze - quello che può insegnarci può portare allo sviluppo di nuovi materiali e di nuove tecnologie”.

Un team di ricercatori di FirenzePisa e Trento ha appena completato uno studio del moto del supersolido che ne evidenzia per la prima volta la doppia natura di superfluido e di solido. La ricerca è stata pubblicata su Nature (“Supersolid symmetry breaking from compressional oscillations in a dipolar quantum gas”) e coinvolge il Dipartimento di fisica e il Laboratorio europeo di spettroscopia non lineare (Lens) dell’Università di Firenze, l’Istituto nazionale di ottica del Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr-Ino, sedi di Pisa e di Trento) e il Dipartimento di fisica dell’Università di Trento

Scritto da:


64x64
Lo Staff di EiMTech

Contatti:

info@eimtech.it
UNIVPM Via Brecce Bianche 12
60131 Ancona - Italia
347.4115881 (Ing. Natalini)
335.6596178 (Sig. Simonelli)